Sigaretta elettronica, cosa ne pensa il pubblico Pubblicato il 05/04/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓ Le informazioni che vengono elargite al pubblico sono tante ma per una persona che deve passare dalla sigaretta normale alla sigaretta elettronica sono sempre poche. Il più delle volte poi si preferisce avere un contatto con una persona che ci suggerisca e ci assista in tutto e per tutto. Questo almeno è ciò che trapela dai forum sulla sigaretta elettronica. Punti in cui un possibile consumatori può interagire con un perfetto estraneo ma consumatori di sigaretta elettronica. Il primo problema verso cui molti sono rivolti anche se pur fermamente intenzionati a cambiare è il modello da scegliere. In commercio c’è ne sono molte ormai. Di fatto per i poco esperti internet è un groviglio di informazioni al riguardo e di conseguenza è inevitabile che si finisca per chiedere sempre a chi è più esperto. La scelta dipende sempre e comunque da quanto si vuole spendere e da quanto si vuole stare comodi, spesso le due cose non combaciano. Molti preferiscono ad esempio evitare di mettersi li a fare il piccolo chimico con le porzioni degli aromi. Alcuni infatti preferiscono più la cartuccia già bella e fatta che fa semplicemente sostituita al momento che si scarica, ciò però poco combacia con la parola risparmio che invece si attua nel momento in cui si compra un flacone intero di liquido aromatico. Di fatto è puramente una questione di comodità che spesso e volentieri combacia invece con i modelli delle sigarette elettroniche molto simili alle normali sigarette, sono molto più leggere di quelle di ultimissima generazione. Chi fa una scelta del genere non può di fatto essere troppo schizzinoso sul prezzo. Chi cerca questo modello però può in cambio trovare difficoltà nel ricercare un gusto in particolare correlato ad esempio alla nicotina. Alcuni marchi la obliano, preferiscono di fatto evitarla totalmente. Insomma prima di cercare è meglio Continua a leggere → Condividi questo: Facebook Twitter Google +1 Tumblr Pinterest Pubblicato in Notizie | Taggato sigaretta elettronica | Lascia una risposta La sigaretta elettronica è salutare? Pubblicato il 27/03/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓ Dopo smartphone e tablet di ultima generazione, uno dei regali natalizi maggiormente effettuato dagli italiani, risulta essere stata la sigaretta elettronica. Nata come “alternativa sana” alla sigaretta vera e propria, questo dispositivo elettronico, risulta essere un punto di domanda per molti italiani. Infatti oggi quello che non si riesce a definire è se questa sigaretta elettronica faccia male alla salute dell’uomo o meno. Blog e forum sono impazziti, e vi assicuriamo che nonostante questa questione sia stata presa in considerazione da milioni di utenti, un’idea precisa non siamo riusciti a farcela. Per questo motivo, analizzeremo insieme pro e contro della sigaretta elettronica. Partiamo innanzitutto con il punto a favore per eccellenza del dispositivo elettronico, che in quanto tale, non necessita della combustione che è invece essenziale nella sigaretta tradizionale. La combustione di una sigaretta tradizionale, comporta infatti la liberazione di tante sostanze cancerogene tra cui il catrame, il quale è una dei peggiori nemici dell’uomo. Le sostanze cancerogene infatti sono a loro volta le prime cause dei più significativi danni alla salute. Detto ciò, un’ altro punto a favore della sigaretta elettronica, deriva da una ricerca fatta dallaLIAF (Lega Italiana Antifumo), che in collaborazione con l’Università di Catania, ha constatato che la sigaretta elettronica non è un dispositivo tossico. Per quanto riguarda invece i punti a sfavore della sigaretta elettronica, ci sarebbe una questione dovuta all’aumento della resistenza dei bronchi, che col passar del tempo, renderebbero più difficile anche il passaggio dell’aria. Ma in realtà uno dei motivi principali che non ci permette di aver pienamente fiducia in questo dispositivo, dipende dal mancato riconoscimento ufficiale da parte degli uffici specializzati italiani. Insomma si è capito che se questa questione continua ad essere un dilemma, è sicuramente dovuto alla mancato intervento degli uffici competenti che ad oggi non hanno ancora preso Continua a leggere → Condividi questo: Facebook Twitter Google +1 Tumblr Pinterest Pubblicato in Notizie | Taggato sigarette elettronica salutare | Lascia una risposta Il vapore della sigaretta elettronica fa male? Pubblicato il 22/03/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓ A vietare l’utilizzo della sigaretta elettronica causa vapori emanati, non vi è nessun provvedimento legislativo a differenza dell’ Articolo 51 della legge numero 3, emanata il 16 gennaio del 2005, ovvero della normale legge antifumo. Essa di fatto fa riferimento solo e unicamente al fumo di tabacco e di conseguenza non è direttamente applicabile. A volte però questo dubbio assale coloro che non sono fumatori e che si sono trovati, improvvisamente circondati da svapatori, così si fanno chiamare gli utilizzatori della sigaretta elettronica. Non in molti sanno cosa c’è esattamente in questi liquidi, a causa della scarsa informazione che c’è in giro. Di fatto quei filtri contengono, glico – propilene, aromatizzanti vari, scelti in genere in base ai gusti del consumatore, per chi lo desidera anche nicotina ma non sempre e additivi chimici. È in sostanza un vapore tranquillamente inalabile, così come accade con la sigaretta però esso si diffonde tranquillamente, sia dallo stesso fumatore che dalla sigaretta stessa. Molte persone richiedono maggiori informazioni sull’inalazione di questa tipologia di fumo passivo, ma è anche vero che basta pensare andare a dare un occhio sui livelli di tossicità dei fumatori di sigaretta elettronica e notare che essi sono totalmente assenti a differenza della normale sigaretta. Già solo questi dati possono rassicurare anche i non consumatori, anche se nessuno, neanche l’Organizzazione Mondiale della Sanità si è pronunciato nello specifico. Questo però non deve preoccupare chi all’improvviso si è trovato, in palestra o sul luogo di lavoro attanagliato da questa nuova generazione di fumatori. Il vapore viene disperso molto più velocemente del fumo della sigaretta ma sempre in base alle dimensioni della stanza e della sua areazione. Una buona areazione è infatti alla base del vivere bene in un ambiente, principalmente se parliamo di ambienti di lavoro. In essi infatti dovrebbe esserci un certo controllo dell’aria negli ambienti lavorativi. Condividi questo: Facebook Twitter Google +1 Tumblr Pinterest Pubblicato in Guide | Taggato vapore sigaretta elettronica | Lascia una risposta Sigaretta elettronica: dettagli tecnici Pubblicato il 20/03/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓ La sigaretta elettronica a vederla e ad utilizzarla così di primo acchito da proprio l’idea di non essere tanto differente dalla normale sigaretta. Di fatto quando si fuma una normale sigaretta elettronica non si fa niente di diverso dall’inalare attraverso il filtro, proprio allo stesso modo con cui si inala una sigaretta tradizionale. La sensazione era sempre la stessa, ovvero il flusso d’aria viene sentito dall’atomizzatore che viene attivato e di conseguenza vaporizza la soluzione aromatica contenuta dalla cartuccia e quindi nel “filtro” scelta dallo stesso fumatore. Addirittura per simulare il colore rosso dato in genere dalla normale combustione della sigaretta, in alcuni modelli è inserito un led rosso. Un LED che si accende solo quando si aspira, addirittura negli ultimi modelli è possibile anche richiedere un led di colore diverso. Questa possibilità non dipende tanto da un fattore estetico bensì dal fatto che vige ancora a tutti gli effetti il divieto di fumo all’interno dei locali pubblici. Di conseguenza essendoci una forte somiglianza, fra questi modelli su cui va impiantato il led e la normale sigaretta, potrebbe di fatto essere scambiata per questa, generando poi involontariamente degli equivoci fra i vari commensali, in un ristorante ad esempio. Di conseguenza tale problema non si pone con un led differente dal colore rosso. Mancando la combustione e tutti i fattori cancerogeni, presenti nel fumo della sigaretta, si spiega come mai ovunque spopola pubblicità sui cambiamenti di vita e sul miglioramento della salute del fumatore. Anche se è bene ricordare che la nicotina è si da additare come sostanza tossica ma non come cancerogena. Ad essere cancerogeno è quasi il 60% delle sostanze presenti fra il tabacco della sigaretta, come ad esempio il catrame, altamente pericoloso. Fra l’altro un ulteriore punto a favore di queste sigarette elettroniche è la totale assenza del rischio di Continua a leggere → Condividi questo: Facebook Twitter Google +1 Tumblr Pinterest Pubblicato in Tutorial | Taggato sigaretta elettronica | Lascia una risposta I pericoli del fumo Pubblicato il 16/03/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓ Fumare nuoce gravemente alla salute; fumare fa male a chi ne fa uso ma anche a chi circonda il fumatore; fumare in gravidanza nuoce alla salute della madre e del feto. Ormai le frasi che possiamo trovare in giro e sui pacchetti di sigarette possono variare all’infinito. La realtà dei fatti è che nessuno cambia mai idea se non si scontra con la realtà. Fra i primi organi ad essere danneggiati ci sono ovviamente le vie respiratorie e la prima parte delle vie digestive. Stiamo parlando quindi delle prime vie aeree, del cavo orale e dell’esofago. Il fumatore va incontro a faringotonsilliti a laringiti anche croniche ma anche displasie del labbro, del cavo orale, della laringe e dell’esofago. Tutto questo senza considerare i sempre plausibili tumori maligni, che sono il più delle volte la casa principale delle morti dei maggiori fumatori. In sostanza il fumo diviene causa scatenante di una catena di problemi che possono diventare cronici e portare così, o a vivere la vita con determinati problemi o alla morte stessa. I problemi maggiori sono rivolti alle donne incinte, i neonati nati in una famiglia di fumatori, possono riscontrare determinati problemi e non solo per l’ambiente che li circondava ancora prima che nascessero ma anche per quello che suo padre gli trasmette attraverso il DNA e sua madre anche attraverso la placenta. Questi bambini tendono a nasce già sotto peso e inoltre hanno una mortalità prenotale molto più elevate degli altri bambini. Esistono a tal proposito studi approfonditi per associare il fumo materno all’aumento dell’apnea di origine centrale del bambino e delle malattie dell’apparato respiratorio, anche in tenerissima età. Insomma il fumo comporta gravi rischi, il più delle volte anche mortali per tutti coloro che ne fanno uso ma non solo, ne sono a rischio infatti anche chi vive a stretto contatto. Senza Continua a leggere → Condividi questo: Facebook Twitter Google +1 Tumblr Pinterest Pubblicato in Notizie | Taggato I pericoli del fumo | Lascia una risposta Le origini della sigaretta elettronica Pubblicato il 13/03/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓ La sigaretta elettronica è uno strumento che negli ultimi tre anni ha visto una certa diffusione. Grazie anche alla risposta del pubblico che appena ha accolto questo strumento appeno giunto nel nostro Paese, circa 5 o 6 anni fa sono stati migliaia gli italiani che hanno pensato bene di provare questo salto di qualità ed aiutare la propria salute a migliorare. Questo emulatore simula le tradizionali sigarette per inalare fumo, proprio come le normali sigarette. Di preciso non ci è dato sapere dove sia nata, sappiamo solo che nel 2012 numerosi centri di informazione si sono aperti. In tempi di crisi questo sicuro è un buon segno, dove investire in un negozio è comunque una bella sfida. Basta passare fuori a questi normalissimi negozi per notare che o sono pieni o comunque c’è sempre qualcuno dentro a chiedere informazioni e ad essere tranquillizzati che il loro utilizzo possa o meno aiutarli a smettere di fumare le sigarette cancerogene per la salute dell’uomo, fumatore e non. Di fatto può essere messo nella schiera dei piccoli elettrodomestici, questo proprio perché funziona con una batteria. I primissimi esperimenti avevano addirittura la presa che andava nella corrente, attualmente i modelli in vendita di ultimissima generazione permettono addirittura anche di acquistare una doppia batteria. La batteria normalmente dura molto più a lungo rispetto ad una comune sigaretta. Ne beneficiano sicuramente i più grandi fumatori, quelli accaniti che prima fumavano pacchetti interi al giorno e che hanno visto la loro vita rovinarsi e rischiare la vita a causa dei 60 elementi chimici che si trovano all’interno e che sono cancerogeni alla salute. Solo negli ultimi anni però c’è stata una svolta a livello di conoscenza su quello che sono gli elementi chimici presenti in essa. Infatti i fumatori ma principalmente i non fumatori non conoscevano ancora gli effetti e Continua a leggere → Condividi questo: Facebook Twitter Google +1 Tumblr Pinterest Pubblicato in Notizie | Taggato origini sigaretta elettronica | Lascia una risposta Sigaretta elettronica: costi e informazioni per l’uso Pubblicato il 09/03/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓ Spopola sempre di più la sigaretta elettronica e a distanza dalla commercializzazione, il prezzo è calato notevolmente. I suoi punti vendita aumentano sul territorio italiano allargandosi a macchia d’olio. È stata molto di moda anche per l’ultimo Natale, dove tante famiglie hanno deciso di farsi un bel regalo, scambiarsi delle sigarette elettroniche. Il suo utilizzo non va associato solo alla salute ma anche allo stato economico nel quale molti italiani attualmente versano. Con una spesa di circa 40 euro è possibile acquistare un buon modello per testare questo nuovo metodo di vita e risparmiare sulle spese future dei pacchetti di sigarette che allo stato attuale sono arrivati a costare anche 5 euro cadauno. Lo sbaglio che molti fanno è quello di pensare che in seguito ci siano altre spese. In effetti è così se non si vuole fumare solo vapore acqueo ma sicuramente le spese sono molto diverse. Di fatto un modo per risparmiare è quello di ricaricare le cartucce in casa così come le stesse case produttrici propongono mettendo a disposizione dei veri e propri kit da piccolo chimico. Basta pensare che in genere 100 ml di liquido, pronto per essere, svapato così come si dice in gergo, costano intorno ai 30 euro. Se provassimo a fare un po’ di conti sarebbe facile fare un differenza con i comuni fumatori di sigarette. Se per esempio si pensa di regalarla ad un grande fumatore che ciò prima consumava almeno 20 sigarette che in media costano intorno ai 4 euro, al giorno consumerà 6 cartucce da 0,25 ml. Di conseguenza non è difficile comprendere che la spesa giornaliera scenderebbe da 4 euro a 0,45 centesimi. I modelli variano e i prezzi sono scesi, quindi è bene che nella scelta evitassimo di affidarci a commerciati che non ci spiegano con precisione da dove arriva il Continua a leggere → Condividi questo: Facebook Twitter Google +1 Tumblr Pinterest Pubblicato in Notizie | Taggato notizie sigaretta elettronica, Sigaretta elettronica: costi e informazioni per l’uso | Lascia una risposta Personaggi famosi associati alla sigaretta Pubblicato il 06/03/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓ La sigaretta elettronica è, così come il nome suggerisce un dispositivo puramente elettronico, con assenza di combustione che si limita ad emulare la tradizionale sigaretta, in alcuni casi anche sigari e può sostituire per chi voglia provarci anche la pipa. Ci riesce grazie ad una batteria, la quale da la possibilità di poter inalare vapore di una soluzione di acqua e altri elementi che aiutano a dar sapore al composto. Certo ad immaginarla in un film alla bocca di Humphrey Bogart dipendente dalla nicotina risulta un po’ complicato. Lui così come altri grandi nomi del cinema sempre ripresi con una sigaretta o con un suo surrogato, come Audrey Hepburn e il suo fascino innocente mentre sta seduta al suo tavolino, con il suo classico cappello. D’altronde fa parte dell’evoluzione, sono cambiate tante cose da quei tempi, si è di fatto iniziato a vietare il fumo nei film. Ciò a causa delle realtà deformata che si è data a determinati gesti nei film, di fatto quando un film viene proiettato in seguito non muore bensì viene commercializzato. Ciò accade ancora con grandi film come appunto, Casablanca del 1942 si trova ancora sugli scaffali in vendita. Per molti critici un film è meglio di qualsiasi spot pubblicitario. A questo punto non passerà molto che la nuova sigaretta elettronica debutterà con una piccola parte in un film hollywoodiano è solo questione di tempo. Considerando che attualmente sempre meno attori del cinema vengono inquadrati in un film con una sigaretta, non è solo questione di critica ma rispecchia il cambiamento che si è perseguito. Negli anni ’50 il numero di fumatori era più alto, ma già nei primi anni 2000, forse per i tanti studi fatti si ci è resi conto che attualmente il numero è calato, quindi sarebbe falso mettere la stessa quantità di scene di fumo degli anni Continua a leggere → Condividi questo: Facebook Twitter Google +1 Tumblr Pinterest Pubblicato in Notizie | Taggato sigaretta personaggi fomosi, sigaretta vip | Lascia una risposta Come funziona la sigaretta elettronica ? Pubblicato il 21/02/2013 da Marco — Nessun commento ↓ Sei nel tuo ristorante preferito, ti stai godendo un’ottimo pasto ed al tavolo accanto un tizio stà fumando una sigaretta e, poiché non è consentito fumare al ristorante, stai pensando di chiedere al fumatore di spegnere la sigaretta. Prima di alzarti e scatenare il finimondo, ti conviene considerare che il tuo vicino di tavolo potrebbe non essere un fumatore tradizionale Sigaretta elettronica, nota anche come la sigaretta senza fumo, e-sigaretta, o e-SIG, è un metodo alternativo di fumare; al contrario delle comuni sigarette, la sigaretta elettronica non ha nessuna fiamma, non contiene tabacco ed in molti casi nemmeno la nicotina. Una e-sig è un dispositivo alimentato a batteria che converte il liquido contenuto nel suo piccolo serbatoio in una nebbia o vapore, che l’utente aspira. Non essendoci nessuna combustione, nessuna cenere e nessun odore di fumo, le sigarette elettroniche non contengono le migliaia di sostanze chimiche nocive associate alle sigarette tradizionali con tabacco, come l’anidride carbonica ed il catrame. Sia i produttori che i consumatori affermano che la sigaretta elettronica è una sana alternativa alle sigarette tradizionali, che causano milioni di morti ogni anno in tutto il mondo senza contare tutti i soldi che vengono spesi per la sanità. Molti utilizzatori dicono che le sigarette elettroniche hanno contribuito a ridurre la “tosse del fumatore”, hanno affinato i sensi del gusto e dell’olfatto ed anche migliorato il loro sonno. La sigaretta elettronica è stata inventata da un cinese di nome “Hon Lik” farmacista, che ha brevettato il dispositivo nel 2003 e lo ha introdotto nel mercato cinese l’anno successivo. Come tutte le invenzioni, in poco tempo vengono copiate da migliaia di produttori che fanno a gara per vendere di più; ad oggi numerose aziende vendono le sigarette elettroniche a clienti di tutto il mondo e noi, nel nostro piccolo stiamo facendo Continua a leggere → Condividi questo: Facebook Twitter Google +1 Tumblr Pinterest Pubblicato in Notizie, Tutorial | Lascia una risposta Seguici! Categorie Guide Notizie Tutorial Articoli recenti Sigaretta elettronica, cosa ne pensa il pubblico La sigaretta elettronica è salutare? Il vapore della sigaretta elettronica fa male? Sigaretta elettronica: dettagli tecnici I pericoli del fumo Archivio aprile 2013 marzo 2013 febbraio 2013 Ricerca Cerca Collegamenti utili Negozio online

Sigaretta elettronica, cosa ne pensa il pubblico
Pubblicato il 05/04/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓

Le informazioni che vengono elargite al pubblico sono tante ma per una persona che deve passare dalla sigaretta normale alla sigaretta elettronica sono sempre poche. Il più delle volte poi si preferisce avere un contatto con una persona che ci suggerisca e ci assista in tutto e per tutto. Questo almeno è ciò che trapela dai forum sulla sigaretta elettronica. Punti in cui un possibile consumatori può interagire con un perfetto estraneo ma consumatori di sigaretta elettronica. Il primo problema verso cui molti sono rivolti anche se pur fermamente intenzionati a cambiare è il modello da scegliere. In commercio c’è ne sono molte ormai. Di fatto per i poco esperti internet è un groviglio di informazioni al riguardo e di conseguenza è inevitabile che si finisca per chiedere sempre a chi è più esperto. La scelta dipende sempre e comunque da quanto si vuole spendere e da quanto si vuole stare comodi, spesso le due cose non combaciano. Molti preferiscono ad esempio evitare di mettersi li a fare il piccolo chimico con le porzioni degli aromi. Alcuni infatti preferiscono più la cartuccia già bella e fatta che fa semplicemente sostituita al momento che si scarica, ciò però poco combacia con la parola risparmio che invece si attua nel momento in cui si compra un flacone intero di liquido aromatico. Di fatto è puramente una questione di comodità che spesso e volentieri combacia invece con i modelli delle sigarette elettroniche molto simili alle normali sigarette, sono molto più leggere di quelle di ultimissima generazione. Chi fa una scelta del genere non può di fatto essere troppo schizzinoso sul prezzo. Chi cerca questo modello però può in cambio trovare difficoltà nel ricercare un gusto in particolare correlato ad esempio alla nicotina. Alcuni marchi la obliano, preferiscono di fatto evitarla totalmente. Insomma prima di cercare è meglio Continua a leggere →

Condividi questo:
Facebook
Twitter
Google +1
Tumblr
Pinterest
Pubblicato in Notizie | Taggato sigaretta elettronica | Lascia una risposta
La sigaretta elettronica è salutare?
Pubblicato il 27/03/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓

Dopo smartphone e tablet di ultima generazione, uno dei regali natalizi maggiormente effettuato dagli italiani, risulta essere stata la sigaretta elettronica. Nata come “alternativa sana” alla sigaretta vera e propria, questo dispositivo elettronico, risulta essere un punto di domanda per molti italiani. Infatti oggi quello che non si riesce a definire è se questa sigaretta elettronica faccia male alla salute dell’uomo o meno. Blog e forum sono impazziti, e vi assicuriamo che nonostante questa questione sia stata presa in considerazione da milioni di utenti, un’idea precisa non siamo riusciti a farcela. Per questo motivo, analizzeremo insieme pro e contro della sigaretta elettronica. Partiamo innanzitutto con il punto a favore per eccellenza del dispositivo elettronico, che in quanto tale, non necessita della combustione che è invece essenziale nella sigaretta tradizionale. La combustione di una sigaretta tradizionale, comporta infatti la liberazione di tante sostanze cancerogene tra cui il catrame, il quale è una dei peggiori nemici dell’uomo. Le sostanze cancerogene infatti sono a loro volta le prime cause dei più significativi danni alla salute. Detto ciò, un’ altro punto a favore della sigaretta elettronica, deriva da una ricerca fatta dallaLIAF (Lega Italiana Antifumo), che in collaborazione con l’Università di Catania, ha constatato che la sigaretta elettronica non è un dispositivo tossico. Per quanto riguarda invece i punti a sfavore della sigaretta elettronica, ci sarebbe una questione dovuta all’aumento della resistenza dei bronchi, che col passar del tempo, renderebbero più difficile anche il passaggio dell’aria. Ma in realtà uno dei motivi principali che non ci permette di aver pienamente fiducia in questo dispositivo, dipende dal mancato riconoscimento ufficiale da parte degli uffici specializzati italiani. Insomma si è capito che se questa questione continua ad essere un dilemma, è sicuramente dovuto alla mancato intervento degli uffici competenti che ad oggi non hanno ancora preso Continua a leggere →

Condividi questo:
Facebook
Twitter
Google +1
Tumblr
Pinterest
Pubblicato in Notizie | Taggato sigarette elettronica salutare | Lascia una risposta
Il vapore della sigaretta elettronica fa male?
Pubblicato il 22/03/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓

A vietare l’utilizzo della sigaretta elettronica causa vapori emanati, non vi è nessun provvedimento legislativo a differenza dell’ Articolo 51 della legge numero 3, emanata il 16 gennaio del 2005, ovvero della normale legge antifumo. Essa di fatto fa riferimento solo e unicamente al fumo di tabacco e di conseguenza non è direttamente applicabile. A volte però questo dubbio assale coloro che non sono fumatori e che si sono trovati, improvvisamente circondati da svapatori, così si fanno chiamare gli utilizzatori della sigaretta elettronica. Non in molti sanno cosa c’è esattamente in questi liquidi, a causa della scarsa informazione che c’è in giro. Di fatto quei filtri contengono, glico – propilene, aromatizzanti vari, scelti in genere in base ai gusti del consumatore, per chi lo desidera anche nicotina ma non sempre e additivi chimici. È in sostanza un vapore tranquillamente inalabile, così come accade con la sigaretta però esso si diffonde tranquillamente, sia dallo stesso fumatore che dalla sigaretta stessa. Molte persone richiedono maggiori informazioni sull’inalazione di questa tipologia di fumo passivo, ma è anche vero che basta pensare andare a dare un occhio sui livelli di tossicità dei fumatori di sigaretta elettronica e notare che essi sono totalmente assenti a differenza della normale sigaretta. Già solo questi dati possono rassicurare anche i non consumatori, anche se nessuno, neanche l’Organizzazione Mondiale della Sanità si è pronunciato nello specifico. Questo però non deve preoccupare chi all’improvviso si è trovato, in palestra o sul luogo di lavoro attanagliato da questa nuova generazione di fumatori. Il vapore viene disperso molto più velocemente del fumo della sigaretta ma sempre in base alle dimensioni della stanza e della sua areazione. Una buona areazione è infatti alla base del vivere bene in un ambiente, principalmente se parliamo di ambienti di lavoro. In essi infatti dovrebbe esserci un certo controllo dell’aria negli ambienti lavorativi.

Condividi questo:
Facebook
Twitter
Google +1
Tumblr
Pinterest
Pubblicato in Guide | Taggato vapore sigaretta elettronica | Lascia una risposta
Sigaretta elettronica: dettagli tecnici
Pubblicato il 20/03/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓

La sigaretta elettronica a vederla e ad utilizzarla così di primo acchito da proprio l’idea di non essere tanto differente dalla normale sigaretta. Di fatto quando si fuma una normale sigaretta elettronica non si fa niente di diverso dall’inalare attraverso il filtro, proprio allo stesso modo con cui si inala una sigaretta tradizionale. La sensazione era sempre la stessa, ovvero il flusso d’aria viene sentito dall’atomizzatore che viene attivato e di conseguenza vaporizza la soluzione aromatica contenuta dalla cartuccia e quindi nel “filtro” scelta dallo stesso fumatore. Addirittura per simulare il colore rosso dato in genere dalla normale combustione della sigaretta, in alcuni modelli è inserito un led rosso. Un LED che si accende solo quando si aspira, addirittura negli ultimi modelli è possibile anche richiedere un led di colore diverso. Questa possibilità non dipende tanto da un fattore estetico bensì dal fatto che vige ancora a tutti gli effetti il divieto di fumo all’interno dei locali pubblici. Di conseguenza essendoci una forte somiglianza, fra questi modelli su cui va impiantato il led e la normale sigaretta, potrebbe di fatto essere scambiata per questa, generando poi involontariamente degli equivoci fra i vari commensali, in un ristorante ad esempio. Di conseguenza tale problema non si pone con un led differente dal colore rosso. Mancando la combustione e tutti i fattori cancerogeni, presenti nel fumo della sigaretta, si spiega come mai ovunque spopola pubblicità sui cambiamenti di vita e sul miglioramento della salute del fumatore. Anche se è bene ricordare che la nicotina è si da additare come sostanza tossica ma non come cancerogena. Ad essere cancerogeno è quasi il 60% delle sostanze presenti fra il tabacco della sigaretta, come ad esempio il catrame, altamente pericoloso. Fra l’altro un ulteriore punto a favore di queste sigarette elettroniche è la totale assenza del rischio di Continua a leggere →

Condividi questo:
Facebook
Twitter
Google +1
Tumblr
Pinterest
Pubblicato in Tutorial | Taggato sigaretta elettronica | Lascia una risposta
I pericoli del fumo
Pubblicato il 16/03/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓

Fumare nuoce gravemente alla salute; fumare fa male a chi ne fa uso ma anche a chi circonda il fumatore; fumare in gravidanza nuoce alla salute della madre e del feto. Ormai le frasi che possiamo trovare in giro e sui pacchetti di sigarette possono variare all’infinito. La realtà dei fatti è che nessuno cambia mai idea se non si scontra con la realtà. Fra i primi organi ad essere danneggiati ci sono ovviamente le vie respiratorie e la prima parte delle vie digestive. Stiamo parlando quindi delle prime vie aeree, del cavo orale e dell’esofago. Il fumatore va incontro a faringotonsilliti a laringiti anche croniche ma anche displasie del labbro, del cavo orale, della laringe e dell’esofago. Tutto questo senza considerare i sempre plausibili tumori maligni, che sono il più delle volte la casa principale delle morti dei maggiori fumatori. In sostanza il fumo diviene causa scatenante di una catena di problemi che possono diventare cronici e portare così, o a vivere la vita con determinati problemi o alla morte stessa. I problemi maggiori sono rivolti alle donne incinte, i neonati nati in una famiglia di fumatori, possono riscontrare determinati problemi e non solo per l’ambiente che li circondava ancora prima che nascessero ma anche per quello che suo padre gli trasmette attraverso il DNA e sua madre anche attraverso la placenta. Questi bambini tendono a nasce già sotto peso e inoltre hanno una mortalità prenotale molto più elevate degli altri bambini. Esistono a tal proposito studi approfonditi per associare il fumo materno all’aumento dell’apnea di origine centrale del bambino e delle malattie dell’apparato respiratorio, anche in tenerissima età. Insomma il fumo comporta gravi rischi, il più delle volte anche mortali per tutti coloro che ne fanno uso ma non solo, ne sono a rischio infatti anche chi vive a stretto contatto. Senza Continua a leggere →

Condividi questo:
Facebook
Twitter
Google +1
Tumblr
Pinterest
Pubblicato in Notizie | Taggato I pericoli del fumo | Lascia una risposta
Le origini della sigaretta elettronica
Pubblicato il 13/03/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓

La sigaretta elettronica è uno strumento che negli ultimi tre anni ha visto una certa diffusione. Grazie anche alla risposta del pubblico che appena ha accolto questo strumento appeno giunto nel nostro Paese, circa 5 o 6 anni fa sono stati migliaia gli italiani che hanno pensato bene di provare questo salto di qualità ed aiutare la propria salute a migliorare. Questo emulatore simula le tradizionali sigarette per inalare fumo, proprio come le normali sigarette. Di preciso non ci è dato sapere dove sia nata, sappiamo solo che nel 2012 numerosi centri di informazione si sono aperti. In tempi di crisi questo sicuro è un buon segno, dove investire in un negozio è comunque una bella sfida. Basta passare fuori a questi normalissimi negozi per notare che o sono pieni o comunque c’è sempre qualcuno dentro a chiedere informazioni e ad essere tranquillizzati che il loro utilizzo possa o meno aiutarli a smettere di fumare le sigarette cancerogene per la salute dell’uomo, fumatore e non. Di fatto può essere messo nella schiera dei piccoli elettrodomestici, questo proprio perché funziona con una batteria. I primissimi esperimenti avevano addirittura la presa che andava nella corrente, attualmente i modelli in vendita di ultimissima generazione permettono addirittura anche di acquistare una doppia batteria. La batteria normalmente dura molto più a lungo rispetto ad una comune sigaretta. Ne beneficiano sicuramente i più grandi fumatori, quelli accaniti che prima fumavano pacchetti interi al giorno e che hanno visto la loro vita rovinarsi e rischiare la vita a causa dei 60 elementi chimici che si trovano all’interno e che sono cancerogeni alla salute. Solo negli ultimi anni però c’è stata una svolta a livello di conoscenza su quello che sono gli elementi chimici presenti in essa. Infatti i fumatori ma principalmente i non fumatori non conoscevano ancora gli effetti e Continua a leggere →

Condividi questo:
Facebook
Twitter
Google +1
Tumblr
Pinterest
Pubblicato in Notizie | Taggato origini sigaretta elettronica | Lascia una risposta
Sigaretta elettronica: costi e informazioni per l’uso
Pubblicato il 09/03/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓

Spopola sempre di più la sigaretta elettronica e a distanza dalla commercializzazione, il prezzo è calato notevolmente. I suoi punti vendita aumentano sul territorio italiano allargandosi a macchia d’olio. È stata molto di moda anche per l’ultimo Natale, dove tante famiglie hanno deciso di farsi un bel regalo, scambiarsi delle sigarette elettroniche. Il suo utilizzo non va associato solo alla salute ma anche allo stato economico nel quale molti italiani attualmente versano. Con una spesa di circa 40 euro è possibile acquistare un buon modello per testare questo nuovo metodo di vita e risparmiare sulle spese future dei pacchetti di sigarette che allo stato attuale sono arrivati a costare anche 5 euro cadauno. Lo sbaglio che molti fanno è quello di pensare che in seguito ci siano altre spese. In effetti è così se non si vuole fumare solo vapore acqueo ma sicuramente le spese sono molto diverse. Di fatto un modo per risparmiare è quello di ricaricare le cartucce in casa così come le stesse case produttrici propongono mettendo a disposizione dei veri e propri kit da piccolo chimico. Basta pensare che in genere 100 ml di liquido, pronto per essere, svapato così come si dice in gergo, costano intorno ai 30 euro. Se provassimo a fare un po’ di conti sarebbe facile fare un differenza con i comuni fumatori di sigarette. Se per esempio si pensa di regalarla ad un grande fumatore che ciò prima consumava almeno 20 sigarette che in media costano intorno ai 4 euro, al giorno consumerà 6 cartucce da 0,25 ml. Di conseguenza non è difficile comprendere che la spesa giornaliera scenderebbe da 4 euro a 0,45 centesimi. I modelli variano e i prezzi sono scesi, quindi è bene che nella scelta evitassimo di affidarci a commerciati che non ci spiegano con precisione da dove arriva il Continua a leggere →

Condividi questo:
Facebook
Twitter
Google +1
Tumblr
Pinterest
Pubblicato in Notizie | Taggato notizie sigaretta elettronica, Sigaretta elettronica: costi e informazioni per l’uso | Lascia una risposta
Personaggi famosi associati alla sigaretta
Pubblicato il 06/03/2013 da Giuseppe — Nessun commento ↓

La sigaretta elettronica è, così come il nome suggerisce un dispositivo puramente elettronico, con assenza di combustione che si limita ad emulare la tradizionale sigaretta, in alcuni casi anche sigari e può sostituire per chi voglia provarci anche la pipa. Ci riesce grazie ad una batteria, la quale da la possibilità di poter inalare vapore di una soluzione di acqua e altri elementi che aiutano a dar sapore al composto. Certo ad immaginarla in un film alla bocca di Humphrey Bogart dipendente dalla nicotina risulta un po’ complicato. Lui così come altri grandi nomi del cinema sempre ripresi con una sigaretta o con un suo surrogato, come Audrey Hepburn e il suo fascino innocente mentre sta seduta al suo tavolino, con il suo classico cappello. D’altronde fa parte dell’evoluzione, sono cambiate tante cose da quei tempi, si è di fatto iniziato a vietare il fumo nei film. Ciò a causa delle realtà deformata che si è data a determinati gesti nei film, di fatto quando un film viene proiettato in seguito non muore bensì viene commercializzato. Ciò accade ancora con grandi film come appunto, Casablanca del 1942 si trova ancora sugli scaffali in vendita. Per molti critici un film è meglio di qualsiasi spot pubblicitario. A questo punto non passerà molto che la nuova sigaretta elettronica debutterà con una piccola parte in un film hollywoodiano è solo questione di tempo. Considerando che attualmente sempre meno attori del cinema vengono inquadrati in un film con una sigaretta, non è solo questione di critica ma rispecchia il cambiamento che si è perseguito. Negli anni ’50 il numero di fumatori era più alto, ma già nei primi anni 2000, forse per i tanti studi fatti si ci è resi conto che attualmente il numero è calato, quindi sarebbe falso mettere la stessa quantità di scene di fumo degli anni Continua a leggere →

Condividi questo:
Facebook
Twitter
Google +1
Tumblr
Pinterest
Pubblicato in Notizie | Taggato sigaretta personaggi fomosi, sigaretta vip | Lascia una risposta
Come funziona la sigaretta elettronica ?
Pubblicato il 21/02/2013 da Marco — Nessun commento ↓

Sei nel tuo ristorante preferito, ti stai godendo un’ottimo pasto ed al tavolo accanto un tizio stà fumando una sigaretta e, poiché non è consentito fumare al ristorante, stai pensando di chiedere al fumatore di spegnere la sigaretta. Prima di alzarti e scatenare il finimondo, ti conviene considerare che il tuo vicino di tavolo potrebbe non essere un fumatore tradizionale Sigaretta elettronica, nota anche come la sigaretta senza fumo, e-sigaretta, o e-SIG, è un metodo alternativo di fumare; al contrario delle comuni sigarette, la sigaretta elettronica non ha nessuna fiamma, non contiene tabacco ed in molti casi nemmeno la nicotina. Una e-sig è un dispositivo alimentato a batteria che converte il liquido contenuto nel suo piccolo serbatoio in una nebbia o vapore, che l’utente aspira. Non essendoci nessuna combustione, nessuna cenere e nessun odore di fumo, le sigarette elettroniche non contengono le migliaia di sostanze chimiche nocive associate alle sigarette tradizionali con tabacco, come l’anidride carbonica ed il catrame. Sia i produttori che i consumatori affermano che la sigaretta elettronica è una sana alternativa alle sigarette tradizionali, che causano milioni di morti ogni anno in tutto il mondo senza contare tutti i soldi che vengono spesi per la sanità. Molti utilizzatori dicono che le sigarette elettroniche hanno contribuito a ridurre la “tosse del fumatore”, hanno affinato i sensi del gusto e dell’olfatto ed anche migliorato il loro sonno. La sigaretta elettronica è stata inventata da un cinese di nome “Hon Lik” farmacista, che ha brevettato il dispositivo nel 2003 e lo ha introdotto nel mercato cinese l’anno successivo. Come tutte le invenzioni, in poco tempo vengono copiate da migliaia di produttori che fanno a gara per vendere di più; ad oggi numerose aziende vendono le sigarette elettroniche a clienti di tutto il mondo e noi, nel nostro piccolo stiamo facendo Continua a leggere →

Condividi questo:
Facebook
Twitter
Google +1
Tumblr
Pinterest
Pubblicato in Notizie, Tutorial | Lascia una risposta
Seguici!

Categorie

Guide
Notizie
Tutorial
Articoli recenti

Sigaretta elettronica, cosa ne pensa il pubblico
La sigaretta elettronica è salutare?
Il vapore della sigaretta elettronica fa male?
Sigaretta elettronica: dettagli tecnici
I pericoli del fumo
Archivio

aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
Ricerca

Cerca
Collegamenti utili

Negozio online

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...